INFORMAZIONI TECNICHE CD-ROM

SOMMARIO


Cosa indica la sigla ATAPI ?

ATAPI e' un acronimo per ATA Packet Interface . ATAPI e' una specifica che definisce un set di comandi SCSI-like sul set di registri hardware (WD1003) compatibili con le specifiche ATA (IDE o EIDE) . L' implementazione delle specifiche ATAPI permette ad altri dispositivi di funzionare sul bus ATA/IDE , originariamente previsto per hard disk . Il primo dei devices ATAPI disponibile sul mercato e' stato il CD-ROM , ma anche nastri ed altri sistemi di memoria di massa potranno essere disponibili in futuro .

 

Cosa altro occorre sapere su ATAPI ?

  1. I dispositivi ATAPI sono configurabili Master o Slave , con jumper , similmente ai dispositivi IDE . Tenete in considerazione questo fatto .
  2. Un CD-ROM ATAPI/IDE non ha parametri testine/cilindri/settori come un hard disk e non va dichiarato come hard disk nella tabella del setup del BIOS ; comparirą come <None> ( BIOS AMI standard ) o , se previsto , come <CDROM> (SUPERBIOS AMI) .
  3. Il dispositivo ATAPI e' dotato di un device driver software che DEVE essere installato prima di poter accedere al dispositivo stesso ; senza di esso non č visibile dal sistema . Per l' installazione seguire le istruzioni fornite ccon l’apparecchio . Tipicamente il device driver ATAPI sarą' costituito da un file .SYS , da installare quindi nel CONFIG.SYS . In ogni caso e' necessario caricare il driver ATAPI dopo tutti gli eventuali device drivers relativi agli hard disk .
  4. In Windows 3.1 o Windows for WorkGroups , e' raccomandato che tutti i devices ATAPI , inclusi IDE CD-ROM siano installati sul port IDE secondario , questo per rendere accessibile la possibilitą' di "32 Bit Disk Access" che altrimenti sarebbe limitato a 16 bit . Tenere presente anche che MSCDEX.EXE del DOS e' un driver a 16 bit .
  5. Per collegare un CD-ROM IDE si possono verificare le seguenti possibilitą' :

!!!ATTENZIONE!!!: i CD-ROM di produzione molto vecchia NON HANNO interfaccia ATAPI , ma usano sistemi differenti , dette "interfacce proprietarie" ; queste possono avere lo stesso connettore a 40 poli dei devices IDE/ATAPI , ma NON SONO COLLEGABILI ad un port IDE . Consultate la documentazione fornita col il CD-ROM .

 

Cosa si intende come "carico del processore "?

Carico del processore o percentuale di uso della CPU indica quanta parte del lavoro del processore viene impagnato per prelevare i dati dal CD . Siccome la CPU non deve solo prelevare i dati , ma anche elaborarli , un basso carico indica una situazione positiva . In generale la percentuale di uso della CPU é piś alta con il lettori ATAPI , che richiedono un controllo diretto , che non con i lettori SCSI , che dipendono dal relativo controller .

 

Cosa sono Clv e Cav ?

Clv (Constant Linear Velocity= velocitį lineare costante) é il modo in cui lavora la maggior parte dei lettori CD . Il drive fa girare il CD a velocitį variabile a seconda che idati si trovino al centro ( raggio minore=velocitį maggiore ) o all'esterno (raggio maggiore = velocitį minore) in modo da tenere pressoché costante il flusso di trasferimento .

Con Cav ( Constant Angular Velocity= velocitį angolare costante) il drive fa girare il CD a velocitį costante , per cui il trasferimento dei dati sarį piś lento nell' area interna , ma in complesso si migliorerį il tempo di accesso , mentre sono ridotti rumore e vibrazione .

Partial-Cav é un modo che combina i due precedenti : la velocitį é Cav fino all' ultimo 20% circa della parte periferica del CD , dove il disco viene frenato .

Nessuno dei sistemi é in assoluto il migliore . L abontį del drive dipende anche da molti altri fattori , come ad esempio la capcitį di correggere errori senza perdite di tempo .

 

Che cosa é la correzione di errore ?

La superficie del CD é ottimale solo quando é nuova ; dopo un minimo di uso si sporca e si verificano rigature . Tutto questo é un ostacolo alla lettura attraverso il raggio laser ed é fonte di errori . Il drive contiene nel suo BIOS , o firmware , un algoritmo che permette di correggere gli errori di lettura . Quanto é migliore questo algoritmo , tanto minore sarį il tempo perso nella correzione e tanto minore sarį la possibilitį di un arresto della lettura dovuto ad un errore non correggibile .

 

Dopo il reboot del sistema , il CDROM é sparito !!!

Se il problema é sorto dopo la sostituzione della mainboard , utilizzando la versione preesistente di Windows 95 occorre considerare che , se la nuova mainboard ha un differente chipset , é cambiato anche il gestore del PCI-IDE . Il componente 82371SB che fa parte del PCIset 430 HX e VX non é nella lista dei controller IDE del file MSHDC.INF nella versione retail di Windows 95 .Se l'installazione di Windows 95 precedente ha caricati i driver di bus mastering per un chipset diverso da quello della nuova mainboard , i port IDE non saranno riconosciuti correttamente ed il canale IDE secondario non sarį abilitato .
Durante l'installazione , Windows 95 controlla i canali IDE , ma non é in grado di identificare esattamente il tipo del controller . Viene abilitato il canale IDE primario , ma viene anche assunto che il canale IDE secondario non abbia caratteristiche PnP . Windows 95 aggiunge queste information alla configurazione del plug and play e , quando il sistema é riavviato , il BIOS della mainboard interpreta queste informazioni come rifereti a un controller ISA IDE come scheda sul bus e disabilita il canale IDE secondario on-board , rendendo inaccessibile ogni dispositivo collegato . Altro caso possibile é un errato indirizzamento del CDROM IDE come parte di una catena SCSI , in cui funziona perfettamente , ma con cui non ha niente a che vedere . Per correggere il problema , occorre procurarsi la patch da Microsoft .
Occorre allora caricare il driver opportuno . Puó essere anche una buona idea disinstallare il driver del vecchio chipset prima di sostituire la mainboard , usando una utility opportuna . DSa ricordare anche che non tutte le versioni di Windows 95 hanno i drivers per tutti i tipi chipset e per le loro risorse . Ad esempio , la prima versione retail non ha drivers per i PCIset Intel , mentre OSR2 (950B) ha quelli per 82371SB , ma non quelli per AB , ovvero chipset TX , che richiede la patch corrispondente .

Quali sono gli standard dei CD-ROM ?

Fortunatamente le modalitį di registrazione dei CD sono state regolate da opportune normative , chiamate Book , e distinte dal colore della copertina dei fascicoli originari .

Standard Funzioni
Red Book CD audio musicale
Yellow Book CD-ROM per dati e programmi
Orange Book CD-R riscrivibile
Green Book CD-I , CD interattivo
White Book CD-I e CD-ROM

 

Altre informazioni su CD-ROM

Alcuni link a siti sul WEB con informazioni su CD-ROM

sito contenuto link
Frank Pikelner specifiche hard disk e CD-ROM , database , archivi , link http://www.ariel.cs.yorku.ca/~frank/Welcome.html


Copyright ©
elma srl. Tutti i diritti riservati.
Aggiornato il 19/08/06.