INFORMAZIONI TECNICHE

L'alimentatore AT-ATX
Interruttore AT

 

Interruttore di rete

Proprio della soluzione AT (e non presente su ATX), è del tipo a due vie e serve, isolando entrambi i conduttori della rete, per accendere e spegnere il PC, contemporaneamente al carico collegato alla presa ausiliaria.

Sostanzialmente, a differenza dell' ATX, che vedremo più avanti, l' alimentatore AT si accende similmente ad una lampadina : se l' interruttore è off, l' alimentatore è spento, senza alcuna tensione, isolato dalla rete; se l' interruttore è on, l' alimentatore si avvia.

L' interruttore AT è posto al termine di un breve cavo multipolare che fuoriesce dall' alimentatore.


Nell' ingrandimento fotografico è presentato il lato interno di un tipico alimentatore AT : si nota l' interruttore del tipo push-pull (a pressione, come un pulsante) che è il più diffuso negli chassis di AT più recenti.
Altri modelli di case utilizzano interruttori a bascula o a leva di forma diversa, ma il principio di funzionamento è lo stesso.

La terra è già connessa, internamente all' alimentatore, alla carcassa metallica, ma come ulteriore garanzia, un cavo (colore standard giallo/verde), dotato di un capocorda a occhiello, è previsto per collegarsi ad una vite sul metallo dello chassis. Questo cavo di terra é presente in tutti i modelli AT di qualitá , conformi alle norme CE e di sicurezza . Non va lasciato libero, ma va collegato al telaio metallico del case, nei pressi dell' interruttore. 
Se il cavo di terra non fosse presente, a parte indicare un prodotto non di eccelsa qualità, il produttore ha collegato la terra della spina di rete direttamente al contenitore metallico dell' alimentatore, che , fissato con le apposite viti allo chassis metallico del PC, collegherà a terra pure questo.

E' sottinteso che l' impianto a cui è collegato l' alimentatore abbia una presa di terra ben funzionante, sia per la sicurezza dell' operatore sia per il buon funzionamento del sistema. 

Da notare l' etichetta con la planimetria dell' interruttore e il colore dei cavi da collegare ad ogni morsetto. 
E' tassativo attenersi a quanto indicato, in quanto uno scambio dei cavi potrebbe produrre un corto circuito alla chiusura dell' interruttore.

Gli interruttori raramente sono saldati al cavo; più comunemente sono collegati con capicorda del tipo Faston che non richiedono cacciavite per il montaggio, isolati con guaine in plastica trasparente.
Va portata particolare attenzione a queste guaine : se si smonta l' interruttore è indispensabile, una volta ricollegato, verificare che le parti soggette a tensione siano ben ricoperte dall' isolamento.

Lo schema delle connessioni interne è il seguente : 

La tensione alternata presente sulla presa di rete viene passata attraverso l' interruttore all' alimentatore e alla presa ausiliaria.

L' interruttore è bipolare per separare totalmente il PC dalla rete, interrompendo entrambi i conduttori.
Il polo centrale della terra non è interessato dall' azionamento dell' interruttore ed è sempre connesso

Il collegamento alla terra interessa tutte le parti metalliche del PC : il polo di terra della presa di rete è collegato con la scatola metallica dell' alimentatore e quando questo è avvitato allo chassis, tutta la struttura metallica viene collegata a terra e così pure le periferiche metalliche, come HDD e CD/DVD.
A questa massa elettrica è collegata, all' interno dell' alimentatore, la massa comune di tutte le tensioni generate, corrispondente ai cavi color nero dei connettori verso la scheda madre e i vari dispositivi.
Anche la scheda madre viene fissata all' interno del case con le apposite colonnine metalliche che mettono in contatto diretto più strettamente la massa del circuito stampato con il piano di supporto metallico, con funzione di schermatura.
 

 


Copyright © elma srl. Tutti i diritti riservati.
Aggiornato il 08/01/08 .