INFORMAZIONI TECNICHE

L'alimentatore AT-ATX
Connettori

 

Connettori per I/O 

Sono disponibili diversi connettori per dischi , floppy , CD-ROM e per la mainboard. Vari dettagli sull' argomento pi avanti.

Ventola

Una ventola interna produce un flusso di aria per il raffreddamento dell' alimentatore e del case . In alcuni modelli (low-noise, ventola a controllo termostatico) la velocit della ventola regolata da un sistema elettronico interno in funzione della temperatura dell'aria . Nel caso di componenti molto "caldi " , ad es. grossi hdd , masterizzatori o schede video, pu essere opportuno installare nel case altre ventole ausiliarie per ottenere una circolazione d' aria adeguata. Vedremo pi avanti maggiori dettagli.

Tabella delle caratteristiche

Riporta i dati di massima dell'alimentatore , le certificazioni ed altre informazioni utili per l' impiego corretto.

Come si legge l'etichetta degli alimentatori ?

Molti hanno problemi nella corretta lettura delle etichette degli alimentatori . In pratica si tratta di indicazioni piuttosto chiare e stese in una forma assai simile tra i diversi costruttori per possiamo fare qualche esempio facilmente generalizzabile.

La tabella qui sotto riporta l'etichetta tipo di un alimentatore Seventeam modello ST-0251 HR

AC ~
INPUT
VOLTAGE CURRENT FREQUENCY
115V ~
230V ~
6A
4A
50-60Hz
DC =
OUTPUT
+3.3V +5V +12V 15V -12V +5Vsb PS-ON POK COM
15A 20A 12A 0.5A 0.5A 1A REMOTE P.G. RETURN
MAX . 100W 144W 2.5W 6W 5W - - -

CAUTION : HAZARDOUS AREA
- DO NOT REMOVE THIS COVER  - SELECT RIGHT VOLTAGE !
- WITH FAN SENSOR CONTROL

Lgcb.gif (271 byte)Lgur.gif (243 byte)Lgul.gif (275 byte)Lgtuv.gif (306 byte)Lgs.gif (276 byte)Lgn.gif (270 byte)Lgfi.gif (273 byte)Lgdve.gif (1247 byte)Lgd.gif (273 byte)Lgcsa.gif (309 byte)Lgce.gif (240 byte)

La prima riga "AC INPUT" indica le tensioni (VOLTAGE) , le correnti (CURRENT) e le frequenze (FREQUENCY) operative dell'alimentatore . Il segno ~ indica la corrente alternata (quella fornita dall'ENEL e disponibile nella presa a cui colleghiamo l'apparecchio) .
Nell'esempio , l'alimentatore dotato di cambia tensione per 115V/230V , ovvero per lo standard europeo e per quello americano . In corrispondenza , sono indicate le correnti assorbite : 6 ampere per 115 volt e 4 ampere per 230 volt ; la frequenza operativa compresa tra 50(Europa) e 60 hertz (USA) .

La seconda riga "DC OUTPUT" indica le tensioni e le correnti continue generate .  In questo caso sono disponibili 3.3/+5/-5/+12/-12 volt ; inoltre si nota la presenza di +5Vsb , la tensione di stand by , tipica degli alimentatori ATX .
Per ogni tensione indicata la corrente massima che si pu prelevare da quella singola uscita . A questo riguardo va precisato che le correnti massime NON sono prelevabile tutte contemporaneamente. Per ogni tensione indicata la potenza massima prelevabile, ma oltre a questo, va osservato che vengono forniti anche i dati di masima delle potenze "combinate"; ed questo il riferimento da seguire per il carico corretto dell' alimentatore.
Per questo motiva, la lettura delle correnti massime e la pretesa di valutare da questo dato le caratteristiche dell' alimentatore una grossolana sciocchezza.

 Nella riga "MAX." sono indicate le potenze massime prelevabili contemporaneamente dalle varie uscite , espresse in watt [W] . La somma dei valori contenuti su questa linea danno la potenza totale dell'alimentatore (in questo caso 100+144+2.5+6+5=257.5W) .
Il dubbio di molti la discordanza tra i valori indicati dalla riga DC OUTPUT e quelli della riga MAX. . Poich la potenza [W] data dal prodotto tensione[V]* corrente[A], a prima vista sembrerebbe esserci una discordanza : se il MAX . di 3.3V 15 A la potenza 3.3*15=49.5 ; se poi si aggiunge 20*5=100 , il totale farebbe 149.5W e non 100W come indicato sotto . 
La questione molto semplice : la riga "DC OUTPUT" indica valori MASSIMI che possono essere forniti da ogni uscita SINGOLARMENTE , mentre la riga "MAX." indica la potenza che si pu prelevare CONTEMPORANEAMENTE dalle varie uscite . Quindi , con un massimo di 100W dalla coppia +3.3V/+5V, posso prelevare 49.5W dalla presa +3.3V , ma solo 100-49.5=50.5W da quella +5V o 100W dalla +5V , ma niente dalla +3.3V o qualsiasi altra combinazione che dia un massimo di 100W .

Da osservare che in una area della tabella indicata anche la presenza del pin di avviamento remoto ATX (PS-ON) , del segnale di alimentatore OK (POK) ed il fatto che il comune delle alimentazioni sia anche la massa (COM RETURN) .

Importante l'avviso sulla penultima riga :

  • CAUTION : HAZARDOUS AREA : tradotto , significa ATTENZIONE : AREA RISCHIOSA .
  • DO NOT REMOVE THIS COVER  : NON RIMUOVETE QUESTO COPERCHIO . L'apertura dell'alimentatore , a parte il decadere della garanzia , una operazione da evitare , in quanto solo personale specializzato in grado di intervenire sul circuito e le parti esposte sono soggette a tensioni tali da essere un grave pericolo per la vita .
  • SELECT RIGHT VOLTAGE ! : SELEZIONATE LA GIUSTA TENSIONE . Spesso gli alimentatori sono predisposti dal costruttore per il mercato statiunitense , quindi con il cambia tensione su 115V , mentre in Europa va posto su 230V .Verificate la giusta posizione prima di collegarlo alla rete , pena la distruzione dell'apparecchio .
  • WITH FAN SENSOR CONTROL : CON SENSORE PER LA VENTOLA . Si riferisce alla presenza di un controllo termostatico per la ventola . Click qui per altri dettagli .

Inoltre possono essere presenti alcune caratteristiche extra, come il PFC (Power Factor Correction) e la presa per il segnale tachimetrico della ventola interna.

Nell'ultima riga sono elencati i logo delle certificazioni ottenute dal prodotto . Click qui per altri dettagli .

  • sul lato dell' apparecchio solitamente si trova anche una etichetta che specifica come collegare i poli del cavo uscente con l' interruttore esterno. Vale proprio la pena di seguire con cura queste indicazioni, perch collegando a caso i poli dell' interruttore si pu ottenere un bel corto circuito, con botto relativo.

Visto da fuori, un alimentatore per PC , dunque, la scatola parallelepipedale di lamiera zincata o cromata, con un po' di prese su un lato e un fascio di cavi colorati che esce dall' altro che tutti conoscono. 

Noi vogliamo provare a vedere cosa ci sta dentro. 

 

 

 


Copyright elma srl. Tutti i diritti riservati.
Aggiornato il 08/01/08 .