INFORMAZIONI TECNICHE

L'alimentatore AT-ATX


Il connettore ATX 

Se osserviamo bene, oltre alla mancanza dell' interruttore di accensione, un' altra differenza immediatamente percepibile tra i due standard è la differenza del connettore che collega alimentatore e scheda madre.

Mentre AT prevedeva, come già visto, due blocchi da 6 poli ciascuno, ATX utilizza un connettore a 20 poli, distribuiti su due file parallele. La parte femmina è collegata al cavo che proviene dall' alimentatore, mentre la parte maschio è saldata sulla scheda madre.
Nella foto a destra, il particolare sulla mainboard; nella foto a sinistra, la parte femmina di un alimentatore molto recente, che prevede già l' ultima variazione apportata a questo connettore. In sostanza si tratta di questo : aumentando a dismisura le correnti richieste dalle schede madri per alimentare CPU e memorie e schede varie, la portata del connettore a 20 contatti può raggiungere il suo limite. In queste condizioni eccezionali i contatti si surriscaldano, la qualità della connessione decade, la plastica di isolamento si annerisce; in breve tempo il connettore è fuori uso e, dato che una parte è saldata sulla scheda madre, l' eventuale sostituzione diventa improponibile. Allora, per non cambiare lo standard base, il che avrebbe portato problemi di mercato poco sostenibili, si è deciso di aggiungere quattro contatti in più, a lato. La parte volante a 20 poli è perfettamente inseribile nel maschio a 24 e cos' pure una femmina da 24 poli si inserisce nel maschio a 20. Data la sagomatura particolare delle plastiche isolanti, questa connessione può avvenire solo ed esclusivamente nel giusto modo e quindi si evitano possibili errori nell' accoppiamento delle due parti.
Per chi vuole saperne di più su questo specifico argomento, rimandiamo alle pagine raggiungibili da qui

Nella foto osserviamo il solito mazzo di conduttori colorati che c' era anche in AT
La struttura dello standard ATX per quanto riguarda l'alimentazione é il seguente :

  • + 5V - cavi colore rosso
  • + 12V - cavi colore giallo
  • +3.3V - cavi colore arancio
  • - 12V - cavi colore blu
  • - 5V - cavi colore bianco
  • + 5Vstby - cavi colore viola
  •  Power On - cavo colore verde

In rosso sono evidenziate le differenze tra il set di tensioni AT e quello ATX. Ovviamente anche ATX ha un segnale di PowerGood analogo a quello di AT e il ritorno comune è identificato dai cavi neri ed è connesso alle parti metalliche del telaio in finzione di massa (GND). 
Esistono alcune variazioni non proprio standard su queste connessioni, perchè la creatività dissennata dei progettisti deve avere qualche via di sfogo. 

Chi vuole saperne di più sull' argomento specifico , trova una ampia serie di pagine specifiche sull' argomento qui.


 


Copyright © elma srl. Tutti i diritti riservati.
Aggiornato il 08/01/08 .