INFORMAZIONI TECNICHE

L'alimentatore del PC - 
Forward - esempio

 

Un alimentatore Forward Converter + PFC

Le immagini seguenti presentano l' interno dell' alimentatore di costruzione recente e che utilizza una struttura basata su Forward Converter + PFC. 

Aperta la scatola, la disposizione delle parti piuttosto classica, perch le funzioni principali e lo spazio disponibile sono sempre gli stessi.

I rettangoli colorati identificano le aree di competenza delle varie funzioni.

La freccia gialla indica il fusibile, saldato sul circuito stampato e isolato accuratamente con una guaina termo stringente nera.

La freccia rossa indica gli opto isolatori del feedback.

La freccia blu indica il circuito d controllo termostatico della ventola interna.

T1 il trasformatore principale, con accanto il condensatore dell' alta tensione. 
Altri componenti sono nascosti sotto le alette dei radiatori.

E' sempre presente, ovviamente, un robusto filtro EMI, in quanto stiamo comunque parlando di alimentatori SMPS che, per loro natura, generano numerosi disturbi anche a frequenze elevate.
I transistor MOSFET del PFC e del PWM non sono visibili, perch montati sul radiatore ampiamente alettato; cos pure i diodi raddrizzatori finali.
In basso si nota il sempre presente mazzo di cavi multicolore delle tensioni in uscita. 

Un particolare diverso dal solito, che testimonia la cura del costruttore, quello del cablaggio del gruppo di ingresso della rete (presa, interruttore e parte del filtro EMI) che, solitamente, volante. In questo caso, il costruttore ha utilizzato una pi ordinata disposizione su circuito stampato che collega presa di rete, interruttore e componenti iniziali del filtro EMI senza il solito disordine.

Si nota in alto la vite che collega il cavo di terra (giallo verde) al telaio metallico.

In basso, un cilindro di ferrite inserito sui cavi di alimentazione blu e marrone, per contrastare le componenti pi alte delle armoniche.

Si vede bene anche il particolare della lavorazione a nido d' ape della lamiera per offrire la minima resistenza al passaggio dell' aria di raffreddamento. Infatti, la superficie ci aspirazione della ventola da 120mm molto grande e deve corrispondere ad una altrettanto ampia superficie di scarico per evitare accumuli di calore

E' da notare la mancanza del cambia tensione, in quanto il circuito di PFC progettato in modo da adeguare il suo funzionamento in modo automatico per un' ampia gamma di tensioni, da 100V a 240V almeno.

 


Copyright elma srl. Tutti i diritti riservati.
Aggiornato il 08/01/08 .