INFORMAZIONI TECNICHE

Le ventole del PC 
I parametri principali


I parametri principali della ventola

Nei fogli tecnici dei vari modelli sono riportati alcuni degli elementi essenziali per definire la scelta di una ventola. 
I più importanti sono :

  • le dimensioni (dimensions)

  • la tensione di funzionamento (voltage)

  • la corrente/potenza nominali (current/power)

  • il tipo di connessione : a 2, 3 o 4 fili (wires)

  • il numero di giri (speed)

  • la portata (air flow)

  • il rumore (noise)

Sull' etichetta della ventola sono riportati solitamente la sigla del modello e la tensione di funzionamento; oltre a questo possono essere indicate anche la corrente nominale e/o la potenza ed il sistema di supporto dell' asse. Generalmente gli altri dati significativi, ovvero numero di giri, portata e rumore vanno reperiti consultando il foglio dati del costruttore.

I dati di targa di una ventola sono di tipo stockastico : lo stesso prodotto, realizzato industrialmente in migliaia di pezzi, ad una certa tensione, assorbe una corrente media e gira ad una velocità media, che sono poi i dati riportati in targa. Per il pezzo singolo, questi valori possono oscillare in una certa gamma di tolleranza, secondo quanto specificato nei fogli tecnici dei costruttori. Quindi, piccole differenze di velocità o corrente assorbita, all' interno delle tolleranze costruttive, sono del tutto normali.
Inoltre va considerato che i dati di targa sono rilevati con la ventola in aria libera; quando essa è installata dietro una foratura o una griglia, in un case, il flusso d' aria può essere anche molto diverso da quello di targa, perchè la struttura meccanica dell' installazione può creare resistenze al flusso stesso. Di conseguenza cambieranno anche la corrente, il numero di giri ed il rumore. Quanto meno variano questi parametri da ventola in aria libera a ventola installata, tanto migliore sarà l' installazione.

Vediamo qualche particolare in più.

Dimensioni

Le dimensioni delle ventole assiali, che sono poi quelle usate in maggioranza, fanno riferimento al lato della sagoma quadrata ed allo spessore del corpo della ventola.
Come abbiamo visto, la sagoma esterna delle ventole assiali è un quadrato, con quattro fori ai vertici per il fissaggio meccanico.

Le dimensioni di questo quadrato sono molto varie, da pochi millimetri a molte decine, a seconda dell' uso che se ne deve fare. Così pure lo spessore della carcassa può assumere diversi valori per uno stesso lato del quadrato.

Ogni costruttore ha in catalogo numerosi modelli, per la maggior parte riconducibili a dimensioni fortunatamente standardizzate.


Il formato sarà indicato con una serie di numeri del tipo        NN x MM x PP

 
Ad esempio, 80 x 80 x 25 indica una ventola assiale da 80 mm di lato con spessore 25 mm . 

Solitamente si abbrevia la cosa indicando 80 x 80 oppure solamente 80 e sottintendendo che lo spessore è quello più diffuso, ovvero, in questo caso, 25, anche se è opportuno ricordare che un modello di ventola con un certo lato può essere realizzato in diversi spessori.

Anche la misura dell' interasse dei fori di fissaggio è uno standard, correlato alla misura del lato. Ad esempio, per la ventola con lato 80, la distanza tipica tra i fori è 70 mm.

Questo rende possibile sostituire senza problemi meccanici una ventola di di un costruttore con quella di un altro avente le medesime dimensioni.

Per quanto riguarda le ventole tangenziali,la questione dell' intercambiabilità può essere molto differente, in quanto esse possono avere forme esterne abbastanza differenti a seconda della progettazione. Esistono forme "standard", ma , dovendone sostituirne una con un diverso modello, è opportuno verificare bene le varie dimensioni ed la posizione dei fori di fissaggio.

La gamma delle ventole assiali per uso in ambito elettronico è molto ampia, da 15 mm fino a 140 mm di lato. Alcune si incontrano raramente nel personal computer, altre, soprattutto quelle di spessore maggiore, sono solitamente destinate ad impieghi pesanti, come rack, quadri elettrici  o strumentazione. Le dimensioni più usate nel PC sono le seguenti :
Lato [mm] Spessore [mm] Impiego tipico
40 7-10-20-28 cassetti rimovibili, chipset, GPU, unità CD/DVD, rack
50 10-15-25 CPU, box vari, alimentatori, rack
60 10-15-25 CPU, box vari, alimentatori, rack
70 10-15-25 CPU, box vari, alimentatori, rack
80 15-20-25-35 case, CPU, box vari, alimentatori, rack
90 (in realtà 92) 25-32 case, CPU, box vari, alimentatori
120 25-38 case, alimentatori, CPU
140 25-38 alimentatori

Se le dimensioni esterne sono unificate, per permettere l' intercambiabilità delle ventole tra modelli di diverse marche, fanno eccezione i prodotto OEM che possono assumere le forme più disparate, a volte dovute alle necessità del progetto a cui si devono adeguare, a volte semplici bizzarrie o metodi per obbligare ad acquistare il ricambio da un solo costruttore.

Aumentando le dimensioni, a parità di giri, aumenterà pure la portata e di conseguenza la richiesta di potenza e quindi di corrente nell' alimentazione. 

Anche un aumento dello spessore, a parità di di misura del lato, corrisponde ad un aumento della portata.
Ad esempio, nelle immagini qui sotto, è riportata una serie di ventole TITAN da 40 x 40 mm con spessore crescente; per ogni tipo, in catalogo ne esistono numerosissime variazioni per quanto riguarda portata, potenza e numero di giri, come pure per la tensione di alimentazione che può essere 12V oppure 5V o anche 24V. La tabella riporta i massimi e i minimi per le versioni a 12V.
Osservare come l' aumento dello spessore coincide con una maggiore prestazione in quanto si tratta di ventole dedicate ad impieghi in spazi ridotti che necessitano comunque di una forte circolazione di aria, ad esempio i rack da 1 U.

40 x 40 x 7 mm 40 x 40 x 10 40 x 40 x 20 40 x 40 x 28
4.33 - 5.54 CFM 2.04 - 6.57 CFM 3.94 - 8.68 CFM 6.96 - 20.88 CFM
70 - 120 mA 50 - 100 mA 50 - 140 mA 80 - 440 mA
5000 - 6000 rpm 3500 - 6500 rpm 3500  - 9000 rpm 4000 - 12000 rpm

Come dovrebbe diventare sempre più evidente, le ventole non sono "tutte uguali".


Copyright © elma Tutti i diritti riservati.
Aggiornato il 14/03/07.