mbrbtn.gif (1957 byte) PC Health Monitoring

Le schede madri piú recenti dispongono di numerose funzioni speciali destinate al "monitoraggio della salute" (health monitoring) del PC. 
Queste funzioni sono supportate da alcuni chip progettati a questo preciso scopo e sono integrate variamente nel setup del BIOS, oltre ad essere accessibili esternamente con software adeguati, sia localmente, sia via rete locale o remota. Questa pagina raccoglie la descrizione di alcune di queste funzioni .


SOMMARIO


PC health monitoring
E' l' insieme delle funzioni di supervisione (monitoring) dello stato di salute (health) del PC. Lo scopo è  quello di prevenire, dove possibile, i  guasti più gravi nel computer. Sono  state identificate alcune aree principali di intervento :
- tensioni di alimentazione
- temperatura
- sistemi di ventilazione
- anti intrusione
- controllo delle risorse
I primi quattro punti riguardano essenzialmente un monitoraggio hardware di parametri fisici, come tensioni o  temperature. A questo scopo diverse case costruttrici di semiconduttori hanno realizzato chip che possono controllare tensioni, temperature, segnali  tachimetrici e contatti;  i registri interni di questi circuiti integrati sono accessibili per la programmazione o la lettura dal setup del BIOS o da programmi ad hoc, come PCDoctor, USDM, LAN Manager ed altri, spesso messi a disposizione dal costruttore della scheda madre .

Monitor per tensioni
Uno dei punti critici dei sistemi elettronici è l' alimentazione : i circuiti integrati devono lavorare con basse tensioni e con tolleranze molto ristrette sui valori nominali di alimentazione. Valori al di sotto dei minimi tollerati provocano malfunzionamenti vari, spesso difficili da diagnosticare, mentre il superamento dei massimi porta a sovra riscaldamenti ed alla distruzione delle microscopiche giunzioni interne. 
Diventa quindi primario, in un' ottica di sicurezza del sistema, mantenere sotto controllo i valori delle principali tensioni di alimentazione e generare allarmi nel caso in cui i valori si discostino dai limiti prefissati. Solitamente i chip di health monitoring possono controllare i valori di più  tensioni, solitamente da 5 a 7; le tensioni sono lette con cadenze di aggiornamento programmabili ed i valori sono conservati in opportuni  registri. Attraverso la gestione software si possono comparare questi valori con i limiti impostati e generare allarmi se lo scostamento dai valori nominali supera i limiti.

Monitor per temperatura CPU e châssis
Anche la temperatura è un parametro molto importante per il corretto funzionamento delle apparecchiature a semiconduttori: un eccesso di calore può portare alla distruzione dei chip. I circuiti di supervisione sono previsti per tenere sotto controllo alcune temperature principali, ovvero quella della CPU, che è il dispositivo centrale del PC ed anche quello che genera molto calore, e la temperatura interna dello chassis. La misura della temperatura è effettuata con sensori disposti opportunamente sulla scheda madre, il superamento dei limiti prefissati genera allarmi a cui può essere associata la contemporanea riduzione del clock della CPU in modo da dare all' utente il tempo di intervenire per rimuovere le cause del sovrariscaldamento.

Allarme di sovratemperatura con uscite per LED
Ad una indicazione acustica o su monitor della situazione termica anormale, può anche essere associata una indicazione visiva con un LED. Questo permette di identificare rapidamente la macchina in diffiicoltà.

Controllo dello stato delle ventole
Indispensabili per la circolazione di aria nello chassis, le ventole possono essere soggette a guasti, principalmente dovuti all' accumulo di polvere all' interno della parte rotante. L' arresto o la scarsa efficienza di una ventola possono portare a situazioni termiche gravi (basta pensare alla possibilità di arresto della ventola della CPU). Prima che la temperatura salga oltre i limiti di sicurezza prefissati, il costante monitoraggio della velocità delle ventole consente interventi preventivi. I chip di health monitoring possono  tenere sotto controllo la velocità di diverse ventole (3 o più) e generare un allarme se tale velocità esce dai limiti impostati : una velocità troppo bassa è indice di un prossimo arresto della ventola e l' utente può intervenire con la sostituzione della parte difettosa prima che la mancanza di una sufficiente circolazione di aria provochi danni al sistema. 

Anti intrusione chassis
Un' altra funzione di sicurezza riguarda la possibilità di segnalare che lo chassis del PC è stato aperto. Questa funzione anti intrusione è gestita dal solito chip di  health monitoring con l' aiuto di un sensore (meccanico o ottico) che identifica l' apertura del pannello di accesso
al PC. L' utente o il supervisore del sistema sono avvertiti che il computer è stato aperto e possono prendere gli opportuni provvedimenti.

System Resources Alert
Questa funzione consente un monitoraggio delle principali risorse hardware del sistema e può anche generare messaggi di allarme nel caso in cui queste risorse si riducano oltre i minimi impostati. L ' utente o il supervisore del sistema
possono prendere gli opportuni provvedimenti per evitare che l' efficienza del computer sia compromessa. 


Copyright © elma srl. Tutti i diritti riservati.
Aggiornato il 14/09/06.